venerdì 27 gennaio 2006

Ricordare...

Oggi è il giorno della memoria...
Il ricordo della Shoa (termine da preferire ad Olocausto, visto che quest'ultimo letteralmente vuol dire "sacrificio a Dio", e in quel caso Dio non c'entrava proprio niente!) può farsi in tanti modi: ricordando i morti, rileggendosi un libro di storia, guardando le immagini dei campi di sterminio nazisti, e via dicendo...
Io, anche se solo alla fine di questa giornata, vi invito a ricordare con due suggerimenti per le vostre letture.
Il primo è "MAUS" di Art Spiegelman, opera a fumetti vincitrice del Premio Pulitzer, nella quale senza falsi buonismi si esamina la storia di una famiglia ebre che durante la guerra si vede togliere a poco a poco ogni diritto, fino alla deportazione e alla vita nei campi di concentramento. Un'opera essenziale sulla disumanizzazione, sul rapporto tra ebrei e nazisti e tra ebrei ed ebrei. Con ironia, realismo e, a tratti, cinismo...
Il secondo volume è "Il complotto" di Will Eisner, a cui ho già accennato nell'ultimo post. Un vero e proprio documentario a fumetti sulla vera storia dei Protocolli dei Savi di Sion, uno dei falsi storici più eclatanti e un dei principali fondamenti dei movimenti antisemiti dall'inizio del XX secolo in poi. Assurdo e sconcertante è come, nonostante la falsità di questi scritti sia stata più volte provata al di là di ogni dubbio, ancora oggi i protocolli vengano utilizzati come mezzo di propaganda e reclutamento da parte di tutte le organizzazioni antisemite nel mondo.
Due piccole letture, due piccoli mattoni nell'edificio della memoria.

2 commenti:

votarxy ha detto...

quella sera al concerto con un terminoto intonavamo Heil Heil Hitler sulle note di una canza metalla... non per cosa... me n'ero dimenticato...

genovese ha detto...

Ricordare è un atto dovuto al popolo ebreo. Chi sostiene il contrario non è una persona. Ma bisogna ricoradare anche altri genocidi. Le persecuzioni razziali non stanno nè a destra nè a sinistra...

Si è verificato un errore nel gadget